Sciopero generale personale della scuola 8 Aprile

Si comunica alle famiglie degli alunni che, per l’intera giornata dell'08 Aprile 2022, è previsto uno sciopero generale nazionale per tutto il personale docente ed Ata, a tempo indeterminato, atipico e precario, proclamato dal sindacato S.A.E.S.E. – Sindacato Autonomo Europeo Scuola ed ecologia.

Si invitano pertanto le famiglie, in tale giornata, a voler verificare all'ingresso la consistenza del servizio erogato. Si ricorda altresì ai genitori degli alunni della Scuola dell'Infanzia che, in caso di servizio dal secondo turno, il servizio mensa non garantisce la consegna dei pasti.

In tale giornata inoltre non sarà effettuato il trasporto scolastico da parte del Comune stante l'impossibilità da parte della scuola a poter garantire il servizio di custodia e vigilanza in caso di totale adesione del personale allo sciopero.

In relazione poi a quanto disposto in Gazzetta Ufficiale n. 8 del 12 gennaio 2021 ... (leggi tutto)

Assemblea sindacale 31 Marzo 2022 CISL-FSUR - Organizzazione oraria

Si comunica di seguito l'organizzazione oraria del 31 marzo per consentire al personale la partecipazione all'assemblea sindacale indetta dal sindacato CISL FSUR:

Scuola dell’Infanzia: Le lezioni avranno regolare svolgimento

Scuola Primaria: la classe 3°A  entrerà alle ore 10.30 tutte le altre classi faranno regolarmente lezione

Scuola Secondaria 1° grado: Le classi 2°D, 2°E, 3° A e 3°C entreranno alle ore 9.30; le classi: 1°D, 1°E e 2°C  entreranno alle 10.30;  la classe 1°A uscirà alle 12.30

Le classi non menzionate svolgeranno regolarmente lezione.

Assemblee sindacali 30 Marzo 2022 FLC CGIL, ANIEF - Organizzazione oraria - aggiornamento

Si comunica di seguito l'organizzazione oraria del 30 marzo per consentire al personale la partecipazione alle assemblee sindacali indette dai sindacati FLC CGIL e ANIEF:

Scuola dell’Infanzia:  Le lezioni termineranno alle ore 14.00 per tutte le sezioni

Scuola Primaria: Tutte le classi usciranno alle ore 11.30  

Scuola Secondaria 1° grado: Le classi: 1° A,  2°A,  1° e 3°B,  1°, 2° e 3°C,   1°, 2° e 3°D, 1°E  usciranno alle ore 11.30 La classe: 2°B uscirà alle 12.30 la classe 3°A farà lezione dalle 9.30 alle 11.30  per le  classi non menzionate orario regolare

Rientro classi scuola Primaria e Secondaria nelle sedi naturali

Con il termine dello stato di emergenza e quindi con il parziale allentamento delle norme di sicurezza anticovid, si comunica che, a partire dal primo aprile, le classi della Scuola Primaria ospitate in  Via Metastasio, ricominceranno la frequenza nella loro sede naturale di via Ariosto. Di conseguenza anche le due classi della Scuola Secondaria, dalla stessa data, rientreranno nel caseggiato della Sede centrale dove  occuperanno le aule già assegnate prima dell'inizio della situazione pandemica.

Restano in ogni caso in vigore le norme protettive previste per la perrmanenza al chiuso (distanziamento e mascherine).

Varate le nuove regole sulla gestione dei contagi dopo la fine dello stato di emergenza.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge con le disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da Covid-19, in vista della cessazione dello stato di emergenza a partire dal prossimo primo di aprile. Il decreto contiene anche misure che riguardano la scuola.
Di seguito le misure previste per la scuola con la fine dello stato di emergenza.

Le regole generali di sicurezza:


In tutte le istituzioni del sistema educativo, scolastico e formativo resta l’obbligo di utilizzo di mascherine di tipo chirurgico (o di maggiore efficacia protettiva), fatta eccezione per i bambini fino a sei anni di età e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso delle mascherine. La mascherina non va indossata durante le attività sportive.

È raccomandato il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano.

Resta fermo, in ogni caso, il divieto di accedere o permanere nei locali scolastici se si è positivi al Covid o se si presenta una sintomatologia respiratoria e una temperatura corporea superiore ai 37,5°.

Sarà possibile svolgere uscite didattiche e viaggi d’istruzione, compresa la partecipazione a manifestazioni sportive.

Gestione dei casi di positività

Scuole dell'infanzia: in presenza di almeno quattro casi di positività tra le alunne e gli alunni nella stessa sezione/gruppo classe, le attività proseguono in presenza e per docenti ed educatori, nonché per le bambine e i bambini che abbiano superato i sei anni, è previsto l'utilizzo delle mascherine Ffp2 per dieci giorni dall'ultimo contatto con il soggetto positivo.

In caso di comparsa di sintomi, è obbligatorio effettuare un test antigenico (rapido o autosomministrato) o un test molecolare. Se si è ancora sintomatici, il test va ripetuto al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto. In questo caso l'esito negativo del test è attestato con autocertificazione.

Scuole primaria e secondaria di primo grado: in presenza di almeno quattro casi di positività tra le alunne e gli alunni, le attività proseguono in presenza e per i docenti e gli studenti che abbiano superato i sei anni di età è previsto l'utilizzo delle mascherine Ffp2 per dieci giorni dall'ultimo contatto con il soggetto positivo.

In caso di comparsa di sintomi, è obbligatorio effettuare un test antigenico (rapido o autosomministrato) o un test molecolare. Se si è ancora sintomatici, il test va ripetuto al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto. In questo caso l'esito negativo del test è attestato con autocertificazione.

La didattica digitale integrata: le alunne e gli alunni delle scuole primarie e  secondarie di primo grado in isolamento per infezione da Covid, possono seguire l'attività scolastica nella modalità della didattica digitale integrata su richiesta delle famiglie. La riammissione in classe è subordinata alla sola dimostrazione di aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.

Obbligo vaccinale del personale

Fino al 15 giugno resta l’obbligo vaccinale per tutto il personale scolastico. Secondo il decreto pubblicato, la vaccinazione costituisce requisito essenziale per lo svolgimento delle attività didattiche a contatto con gli alunni. Laddove non risulti l'effettuazione della vaccinazione o la presentazione della richiesta di vaccinazione nelle modalità stabilite nell'ambito della campagna vaccinale in atto, il personale docente ed educativo sarà invitato a produrre, entro 5 giorni, la documentazione comprovante “l'effettuazione della vaccinazione oppure l'attestazione relativa all'omissione o al differimento della stessa, ovvero la presentazione della richiesta di vaccinazione da eseguirsi in un termine non superiore a venti giorni dalla ricezione dell'invito, o comunque l'insussistenza dei presupposti per l'obbligo vaccinale”. In caso di mancata presentazione della documentazione e di inosservanza dell'obbligo vaccinale il personale docente ed educativo non adempiente sarà utilizzato in attività di supporto all’istituzione scolastica. Non andrà, dunque, in classe.

Fino al 30 aprile si potrà accedere alle istituzioni scolastiche solo esibendo il green pass cosiddetto ‘base’ (vaccinazione, guarigione o test).

Sciopero generale personale della scuola 25 Marzo

Si comunica che, per per l’intera giornata del 25 Marzo 2022, è previsto uno sciopero generale nazionale proclamato da:
- SISA –Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente: per tutto il personale docente, dirigente ed ata, di ruolo e precario, in Italia e all’estero;
- ANIEF: per tutto il personale docente, Ata ed educativo, a tempo indeterminato e determinato, delle istituzioni scolastiche ed educative;
- FLC CGIL: tutto il personale del comparto istruzione e ricerca e dell’area della dirigenza.

Si  invitano pertanto le famiglie, in tale occasione, a voler verificare all'ingresso, la consistenza del servizio erogato. Si ricorda altresì ai genitori degli alunni della scuola dell'Infanzia che, in caso di servizio dal secondo turno, il servizio mensa non garantisce la consegna dei pasti.

In tale giornata inoltre non sarà effettuato il trasporto scolastico da parte del Comune stante l'impossibilità da parte della scuola a poter garantire il servizio di custodia e vigilanza in caso di totale adesione del personale allo sciopero.

In relazione poi a quanto disposto in Gazzetta Ufficiale n. 8 del 12 gennaio 2021 per quanto concerne l’Accordo sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali in caso di sciopero nel Comparto Istruzione e Ricerca si comunica che: (leggi tutto)

Coppa quartieri. Incontro con Lorenzo Braina

Nell’ambito delle iniziative collegate allo svolgimento della Coppa Quartieri 2022, cui l’Istituto ha dato l’adesione, si comunica  che in data 22 marzo si terranno due incontri .... (leggi tutto)

Emanate le Ordinanze con le modalità di svolgimento degli Esami del primo e del secondo ciclo

Emanate nella giornata odierna le Ordinanze Ministeriali he definiscono le modalità di svolgimento degli Esami di Stato 2022 del primo e del secondo ciclo di istruzione

L’Esame del primo ciclo

Per l’Esame del primo ciclo sono previste due prove scritte, una di Italiano e una relativa alle competenze logico-matematiche, seguirà un colloquio, nel corso del quale saranno accertate anche le competenze relative alla Lingua inglese, alla seconda lingua comunitaria e all’insegnamento dell’Educazione civica.

La votazione finale resta in decimi. Si potrà ottenere la lode. La partecipazione alle prove nazionali Invalsi, che comunque si terranno, non sarà requisito di accesso alle prove. L’Esame si svolgerà in presenza, nel periodo compreso tra il termine delle lezioni e il 30 giugno 2022.

Per il solo colloquio, è prevista la possibilità della videoconferenza per i candidati impossibilitati a lasciare il proprio domicilio, condizione che andrà, comunque, documentata.

In allegato l'Ordinanza relativa al Primo Ciclo

Informazioni aggiuntive